02.699.69.190

Destinazione

Luogo

Oman

Prodotto

Prodotto

Tour di gruppo

Durata

Durata

6 giorni / 5 notti

Volo

Volo

Non incluso


I COLORI DELL'OMAN

Un tour di gruppo con guida parlante italiano che ti farà immergere nelle meraviglie di questo gioiello della penisola arabica.

Un viaggio entusiasmante che offre molteplici spunti di interesse;  un cammino in un mondo insolito dove si possono vivere emozioni uniche. Un paese che conserva la tradizione della cultura araba e ha ben preservato i monumenti, testimonianza dei fasti del passato, che evoca leggende e racconti orientali attraverso i suoi profumi, gli incensi, i souk colorati e le lussureggianti oasi in mezzo alle dune del deserto. Muscat, la capitale, antica città marinara ricca di angoli deliziosi: il quartiere del vecchio porto con le mura che circondavano la Grande Moschea, il Palazzo Al-Alam, la sontuosa residenza privata del Sultano. Nizwa, incastonata tra le montagne con l’antico forte dalla cupola dorata. Wahiba Sands, sterminata distesa di dune di sabbia, per provare il fascino del deserto, dove fra giugno e settembre si radunano le tribù di beduini di Al-Wahiba con le altre popolazioni nomadi per la raccolta dei datteri.

 

  1. Questo viaggio è presente in:

Le meraviglie dell’Oman - Mappa

Mappa Viaggio

  • Esempio di itinerario

    1. Muscat

    Arrivo all’aeroporto internazionale di Muscat e disbrigo delle formalità d’ingresso (il visto si ottiene  direttamente in aeroporto al costo di 20 Rial omaniti, circa 45 Euro).  Incontro con la guida locale e trasferimento all’ Hotel Ramee Guest line 4* ( o similare). Il check in è alle ore 14:00 ma l ‘hotel cercherà di assegnare le camere all’arrivo se disponibili, altrimenti gli ospiti potranno utilizzare  i servizi comuni  fino all’assegnazione della camera. Nel primo pomeriggio è previsto un primo giro panoramico della città di Muscat, partendo dal museo etnografico Bait Al Zubair Museum, un’ antica dimora omanita di un ricco mercante che ha collezionato oggetti d’antiquariato, fotografie, armi, utensili. Proseguimento verso il palazzo ufficiale del Sultano, Al Alam Palace, affiancato da due forti portoghesi Jalali e Mirani  (è prevista una sosta fotografica perché non sono visitabili all’ interno essendo ancora in uso). Infine si giunge al colorato souq di Muttrah,  uno dei più antichi souq in Oman, formato da stretti vicoli; un luogo vivace e pieno di negozi dove si possono acquistare souvenir e spezie. Rientro in albergo, cena libera e pernottamento.

    2. Muscat

    Dopo la prima colazione, incontro con la guida e visita della Grande Moschea. È una delle più grandi moschee del mondo e può ospitare fino a 14.500 fedeli. La Moschea, che porta il nome del Sultano Qaboos,  vanta un bellissimo lampadario Swarosky ed un tappeto persiano fatto a  mano realizzato da seicento tessitori che hanno intrecciato 1,7 miliardi di nodi e che copre tutta la sala di preghiera ( 4.263 mq). Per visitare la Moschea bisogna vestirsi in maniera conveniente (le signore devono indossare abiti non trasparenti ed essere coperte dalla testa ai piedi). Dopo aver visitato la moschea, si parte in direzione di Barkha dove si visita il mercato del pesce e della verdura, situato sulla spiaggia. Da qui si arriva ad uno dei più affascinanti forti in Oman, il Nakhl Fort. Questa fortezza una volta serviva agli Imam di Bani Kharous e alla dinastia Ya’arubah. Grazie ai recenti restauri, si possono ora osservare i mobili tradizionali e vari oggetti di artigianato locale. I soffitti, le porte e le finestre sono decorate con splendide sculture. La vista dal tetto è molto suggestiva e offre una ampia panoramica sul paesaggio circostante. Dopo la visita del forte si procede verso il villaggio di Nakhl per arrivare alle sorgenti di Al Thowarah Springs. L’acqua calda delle sorgenti ricca di minerali viene usata dai locali come metodo di cura. Qui si vedranno i Falaj, un sistema di canalizzazione ed irrigazione tipico e molto diffuso in tutto il paese. Si trascorrerà un po’ di tempo a Hot Springs per poi tornare a Muscat. Cena e pernottamento in hotel.

    3. Muscat, Quriyat, Bimah, Wahiba (circa 300 km)

    Dopo la prima colazione, incontro con la guida e partenza per l’interno del paese. Si raggiungerà Quriyat, un grande villaggio di pescatori tra la laguna e il mare. Il porto di Quriyat è ancora custodito da una antica torre di guardia. Proseguimento per Bimah Sinkhole, un cratere calcareo dalle spettacolari acque verde smeraldo e blu dove è prevista una sosta. Continuazione per il deserto del  ‘Wahiba Sands’ spesso descritto come un perfetto esempio di Mare di Sabbia, costituito da ampi spazi con dune che vanno da nord a sud, che possono raggiungere un’altezza di circa 100 metri. Si salirà a bordo di jeep 4×4 per effettuare il trasferimento all’ Arabian Oryx Camp o similare. Cena e pernottamento al Campo.

    4. Wahiba, Wadi Bani Khalid, Jebel Shams (circa 300 km)

    Colazione al Campo e partenza per Wadi Bani Khalid  in arabo significa “oasi naturale” ed è in contrasto completo con Wahiba Sands. Si tratta di un’oasi scavata in un canyon, con piscine verdi di acqua sorgiva naturale. Sosta per una breve passeggiata nel wadi e proseguimento per Jabal Shams. Si arriva al punto più alto della penisola araba, ad un’altitudine di circa 2800 metri sul livello del mare tra pendii e picchi. Il clima è mite in estate e freddo in inverno. Sosta per osservare il panorama mozzafiato prima di procedere al campo in montagna. Cena e pernottamento presso il  Sama Heights Resort.

    5. Jebel Shams, Al Hamra, Bahla, Nizwa ( circa 150 km)

    Colazione al campo. Proseguimento per visitare il villaggio di Al Hamra, caratterizzato da vicoli, edifici tradizionali di fango e terrazze agricole. Le case dei suoi abitanti si trovano in cima alla montagna e le loro fattorie sono sul pendio. Proseguimento verso la fortezza di Bahla, che dal 1987 è incluso nell’elenco dei siti Unesco. Il complesso della fortezza di Bahla, costruito in epoca preislamica comprende: Bahla Oasis con i suoi tradizionali souk, vecchi vicoli, moschee antiche, custodita da un muro che si estende per circa 12 chilometri. Al termine della visita, proseguimento per Nizwa, edificata in stile tipicamente omanita, si trova nel punto d’incontro tra le piste carovaniere del nord e del sud.  Sistemazione presso l’Hotel Falaj Daris 3* o similare. Cena e pernottamento in hotel.

    6. Nizwa, Birkat Al Mauz, Muscat (circa 280 km)

    Dopo la prima colazione inizia il tour di Nizwa, la capitale della dinastia Julanda nel 6 ° e 7 ° secolo dC. Oggi resta come una dei luoghi più importanti del paese per i suoi edifici storici e l’imponente forte. Ogni venerdì, c’è il mercato del bestiame nel souq , in cui i venditori offrono i loro animali, soprattutto capre, agli acquirenti locali. Questa è una vecchia tradizione e l’atmosfera è elettrizzante. Dopo la visita al Souq si visita il forte di Nizwa,  con la sua enorme torre rotonda , venne costruito nel 17 ° secolo  sui resti di un precedente  castello. Dalla cima della torre si può avere una bellissima vista a 360° della città e dei dintorni, con lussureggianti palmeti a perdita d’occhio. Partenza per l’aeroporto di Muscat  o per l’ albergo prescelto in caso di eventuale estensione mare.

  • Quando andare

    Il clima è sub-tropicale arido e il solo splende praticamente tutto l’anno. Il periodo migliore per visitare l’Oman è tra ottobre e aprile, con temperature medie diurne attorno ai 25° (massime 30°), di sera la temperature scende intorno ai 17°. All’interno le temperature notturne possono scendere anche sotto i 10°. Da giugno a settembre il clima è caldo e umido con temperature che possono raggiungere i 40°; le piogge sono scarse tranne dell’Oman meridionale che è raggiunto dai monsoni che rendono verdi e rigogliosi i monti della regione del Dhofar e le pianure circostanti.

    Documenti, visti e obblighi sanitari

    Passaporto valido 6 mesi dalla data di rientro e con almeno 2 pagine bianche e consecutive senza timbri. E’ richiesto il visto, che può essere ottenuto direttamente in aeroporto all’arrivo. Il costo è di circa 6 RIAL (Oman Rial) pari a circa 12 Euro. E’ possibile richiederlo anche in Italia, prima della partenza, al costo di € 32 circa. Si segnala che il visto per l’Oman non è richiesto se si arriva dall’Emirato di Dubai, via terra, attraverso la frontiera di Hatta.

    Vi invitiamo, prima della partenza, a verificare l’aggiornamento dei documenti  dei minori, validità del passaporto e delle marche da bollo, visti, trattamenti sanitari, presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri  tramite il sito www.viaggiaresicuri.it  ovvero la centrale operativa telefonica  al nr 06 491115  e/o il sito www.poliziadistato.it), adeguandovisi prima del viaggio.

    Può essere utile fare due o tre copie di tutti i vostri documenti importanti, come il passaporto e la patente. Portatene una sempre con voi, e in una borsa diversa o in cassaforte quando siete in hotel, custodite l’originale. Una copia può essere lasciata a casa presso parenti o amici. E’ bene memorizzare tutti i numeri importanti, (passaporto, carte di credito ecc.), poiché in caso si smarrimento, questo può essere di grande aiuto.

    CITTADINI DI NAZIONALITÀ NON ITALIANA
    Consigliamo di consultate il Consolato Americano del paese di residenza. L’Agenzia di Viaggio si farà carico di informare i passeggeri affinché provvedano all’ottenimento dell’ ESTA o se necessario del visto.

    Non è necessario sottoporsi ad alcuna vaccinazione. E’ bene partire con le medicine di uso personale.

    Il 20 Marzo 2018 verrà inaugurato il nuovo e modernissimo aeroporto di Muscat. A partire da tale data non sarò più possibile ottenere turistico presso l’Ambasciata del Sultanato dell’Oman in Italia e in frontiera, ed è obbligatorio effettuare la richiesta del visto prima dell’ingresso nel Paese tramite il sito della Royal Oman Police https://evisa.rop.gov.om/en/home), eseguendo online anche il relativo pagamento.  Tale procedura è valida per tutti i cittadini dell’Unione Europea e per le nazionalità incluse nella lista “Country List 1”.  I visti turistici hanno una validità di 30 giorni e devono essere richiesti almeno 15 giorni prima della data di partenza. Dopo la registrazione sul sito, è necessario effettuare la richiesta come “Unsponsored visa”, accedendo al form “26B Tourist Visit Visa” per i cittadini italiani. Il visto turistico ha un costo di 20 O.R. (circa 43 Euro) ed è rinnovabile per un ulteriore mese. Qualora si intenda rimanere nel Paese oltre il tempo consentito dal visto d’ingresso, occorre provvedere in tempo al relativo rinnovo altrimenti verrà applicata una multa di 10 riali omaniti (circa 22 euro) per ogni giorno in più oltre la scadenza del visto. Se si intendono effettuare escursioni in Oman nelle regione di Musandam (exclave omanita sullo stretto di Hormuz) e nella città di Buraimi (alla frontiera con gli Emirati) occorre verificare accuratamente che sia registrata l’uscita dal Paese sul passaporto (in alcuni casi non vi è una vera e propria frontiera).

    Fuso orario

    La differenza di orario è di +3 ore rispetto a quella italiana; quando in Italia è in vigore l’ora legale la differenza è di 2 ore.

    Lingua

    La lingua ufficiale è l’arabo, l’inglese è compreso e parlato ovunque.

    Valuta

    La valuta è il Rial (OMR); 1 OMR corrisponde a € 2 (circa). E’ suddiviso in 1000 Baisa. L’Euro e i Dollari Americana, sono accettati ovunque.

    Mance

    Le mance non sono obbligatorie. E’ consuetudine lasciare a chiunque fornisca un servizio. Sono il riconoscimento facoltativo da rilasciare nel caso in cui i servizi resi dalle persone interessate abbiano soddisfatto il cliente.

    Feste e manifestazioni

    RAMADAN 2017: DAL 27 MAGGIO AL 24 GIUGNO

    La religione principale è quella islamica. Il Ramadan è il nono mese del calendario islamico ed è un mese di purificazione, durante la quale dall’alba al tramonto è proibito ingerire cibi. La vita quotidiana si svolge normalmente, ma a rilento con possibili ritardi nei servizi; tuttavia invitiamo a mantenere un comportamento rispettoso e paziente. I siti archeologici e i ristoranti sono comunque sempre aperti agli stranieri.

    Cucina

    Grazie al lunghissimo tratto di costa, la cucina omanita fa abbondante uso di pesce. La carne è soprattutto di montone. Il piatto più tipico è l’harres, preparato con grano cotto e carne bollita, condito con limone, peperoncino e cipolla. Da assaggiare sicuramente lo shuwa, carne marinata cotta in un forno d’argilla, servita poi con il rukhal, sottile sfoglia di pane. Gli omaniti poi hanno una vera passione per i dolci: da ricordare l’halwa, dolce dalla forma allungata fatto con datteri, zafferano, cardamomo, mandorle, noci e acqua di rose. Specialità da assaggiare, il caffè aromatizzato al cardamomo. Ricordiamo che gli alcolici vengono serviti solo nei grandi alberghi.

    Trasporto

    E’ attiva una procedura relativa ai controlli di sicurezza per l’ingresso o il transito negli Stati Uniti riguardante l’imbarco dei dispositivi elettronici (in particolare dispositivi elettronici a batteria come telefoni cellulari, smartphone, tablet, PC, ecc.) destinati al bagaglio a mano. Potrebbe essere richiesto di verificare lo stato della batteria e il corretto funzionamento. Qualsiasi dispositivo che non potrà essere acceso verrà sequestrato ed il passeggero potrebbe essere soggetto a verifiche supplementari fino al negato imbarco sul volo. Raccomandiamo tutti i passeggeri di recarsi in aeroporto con largo anticipo. Per maggiori informazioni https://www.tsa.gov/

    Corrente elettrica

    La corrente elettrica è di 220 volts, Le prese sono differenti (tripolari a lamelle sottili) rispetto a quelle italiane, pertanto è necessario un adattatore per i nostri apparecchi elettrici.

    Altre informazioni utili

    SHOPPING

    Non possiede sfarzosi centri commerciali, ma in tutte le cittadine e villaggi potrete trovare souk dove acquistare oggetti artigianali e souvenir. Ottimi i datteri di produzione locale, così come le spezie. D’ obbligo poi l’acquisto di incenso, per il quale il paese è famoso, in particolare quello di Salalah, magari abbinato ad un incensiere in ceramica. Tipico il ‘ khanjar’, pugnale omanita a lama ricurva, con l’impugnatura impreziosita, a volte di fattura davvero notevole. Le caffettiere, in bronzo o argento. E ancora oggetti in ceramica, cesti, borse da cammello, stuoie in paglia di riso, fodere di cuscini e tappeti. Da ricordare che nei paesi musulmani il venerdì è festivo e molti negozi sono chiusi; alcuni invece sono chiusi la domenica. 

    FOTO E VIDEO

    Consigliamo di chiedere il permesso per fotografare o filmare le persone, specialmente le donne, e di evitare anche le moschee durante le ore di preghiera. Di solito è consentito fotografare o filmare l0interno di siti archeologici, tranne che diversamente indicato sugli appositi cartelli. E’ vietato fotografare o filmare qualunque postazione militare (polizia compresa). 

    TASSE DI FRONTIERA

    In Oman, le tasse di frontiera per itinerari via terra, sono di circa 20 RIAL.

    INFORMAZIONI IMPORTANTI

    È consigliabile registrare il proprio viaggio nel sito www.dovesiamonelmondo.it (servizio del Ministero degli Affari Esteri), che consente agli italiani che si recano temporaneamente all’estero di segnalare – su base volontaria – i dati personali, al fine di permettere all’Unità di Crisi, nell’eventualità che si verifichino situazioni di grave emergenza, di pianificare con maggiore rapidità e precisione interventi di soccorso.

    L’acquisizione preventiva di informazioni aggiornate rispetto alla situazione sanitaria, sociopolitica, meteorologica, documenti necessari del o dei Paesi che si intendono visitare, rappresenta una fase fondamentale della preparazione responsabile di un viaggio oltre che uno degli obblighi del turista, ed è un’attività opportuna e necessaria per evitare di affrontare situazioni poco piacevoli. A questo proposito si segnalano alcuni siti di utilità ove reperire informazioni aggiornate:

     

    ALBERGHI

    Tutti gli alberghi richiedono obbligatoriamente una carta di credito a garanzia, per eventuali extra.

I vantaggi


100 MOTIVI PER PRENOTARE PRIMA
Chi decide subito ha un vantaggio concreto: 100 euro di riduzione a camera prenotando un tour di gruppo almeno 45 giorni prima della data di partenza.

IL BELLO DI RIPARTIRE
Quando finisce una vacanza non si vede l’ora di farne un’altra. E allora chi riparte entro 12 mesi dall’ultimo viaggio ha 100 euro di riduzione a camera.

COCCOLATI FIN DALLA PARTENZA
Trattamento speciale per gli sposi: vantaggi dedicati, sconto di 100 euro a coppia oppure Valet parking e hostess dedicata, senza dimenticare il carnet con 50 voucher del valore di 100 euro ciascuno da regalare a chi contribuisce al tuo viaggio. Valido anche per le nozze d’argento. Le partenze devono avvenire entro 6 mesi dalla data del matrimonio.

Le riduzioni non sono cumulabili e sono applicabili su pacchetti di viaggio inclusivi di volo e soggiorno o tour di almeno 7 notti.

Destinazione

Luogo

Oman

Prodotto

Prodotto

Tour di gruppo

Durata

Durata

6 giorni / 5 notti

Volo

Volo

Non incluso


Contattaci

Contattaci

Lunedì-Venerdì: 09.00-13.00; 14.00-18.30
Sabato: 09.00-13.00

+39 02 699 69 190
customercare@gastaldi.it

Viaggio su misura

Viaggio su misura

Progettiamo viaggi su misura garantendo qualità del servizio, attenzione ai dettagli e assistenza costante. Affidati al tuo cuore per immaginare la vacanza ideale, alla nostra esperienza per trasformarla in realtà.

Sempre con te

Sempre con te

Ci siamo. Sempre. Ovunque. Potrai contare sulla nostra assistenza costante, in lingua italiana, in ogni fase della tua vacanza. Risponderemo ad ogni tua esigenza con professionalità e disponibilità.

Ricevi nuove idee

Iscriviti gratuitamente alla newsletter: le nostre migliori proposte di viaggio e le novità dal mondo Gastaldi, in anteprima nella tua casella di posta elettronica

*Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy ai sensi dell'art. 6 e segg. e dell'art. 12 e segg. del GDPR 679/2016 sulla tutela dei dati personali.