02.699.69.190

Destinazione

Luogo

Perù

Prodotto

Prodotto

Tour di gruppo

Durata

Durata

18 giorni / 16 notti

Partenze

Partenze

Date fisse

Volo

Volo

Non incluso


Le bellezze del Perù e le spiagge di Aruba

Alla scoperta delle incredibili bellezze peruviane per passare al completo relax sulle spiagge di Aruba.

Il leggendario Machu Picchu, la Valle Sacra degli Inca, l’atmosfera unica ed impressionante del lago Titicaca, lo stile barocco delle città coloniali. Lasciate i meravigliosi paesaggi peruviani per l’olandese Aruba. Qui troverete spiagge bianche, bellezze naturali e culturali ed una popolazione estremamente ospitale.

Per ricevere maggiori informazioni su questo itinerario, clicca sul bottone “Richiedi informazioni”. Ti invieremo, senza impegno, un progetto di viaggio personalizzato in base alle tue esigenze.

Il Meglio del Perù… e Aruba - Mappa

Mappa Viaggio

  • ESEMPIO DI ITINERARIO

    1. Italia > Lima

    Partenza dall’Italia con volo di linea. Arrivo all’aeroporto internazionale di Lima, incontro con l’assistente parlante italiano e trasferimento in hotel.

    2. Lima, Nazca (475 Km)

    Partenza con bus privato e autista parlante spagnolo per Nazca. Lungo il tragitto escursione alle isole Ballestas situate all’interno della Riserva Nazionale (soggetta alle condizioni climatiche). A Nazca visita dell’interessante Museo Antonini e sistemazione in hotel.

    3. Nazca, Arequipa (566 Km)

    Al mattino sorvolo delle misteriose linee di Nazca a bordo di un aereo monomotore. (escursione soggetta alle condizioni climatiche). Partenza in bus privato con autista parlante spagnolo per Arequipa. Arrivo e trasferimento all’hotel Casa Andina Select o similare. Pernottamento.

    4. Arequipa

    Visita del quartiere di Yanahuara e del belvedere di Carmen Alto. Si prosegue poi con la visita della chiesa e dei chiostri della Compagnia di Gesù e successivamente della Cattedrale. Proseguimento verso il celebre convento di Santa Catalina. Nel pomeriggio visita del Museo Santuarios Andinos che ospita la famosa mummia ritrovata a quota 6.000 metri. Pernottamento.

    5. Arequipa, Puno (325 Km)

    Mattinata libera, trasferimento alla stazione e partenza con il bus di linea in direzione Puno (percorso di circa 6 ore con soste). Arrivo a Puno e trasferimento in hotel.

     

    6. Puno

    Escursione in barca sul lago Titicaca. La prima sosta è sulle Isole Flottanti degli Uros, indios il cui modo di vivere e tradizioni hanno sempre attirato la curiosità dei visitatori. Si prosegue poi per l’isola di Taquile. Pranzo in ristorante della comunità. Rientro a Puno. Pernottamento.

    7. Puno, Cuzco (389 Km)

    Partenza in bus turistico verso Cuzco con guida parlante inglese/spagnolo (circa 8 ore di tragitto). Durante il percorso il bus effettuerà delle fermate per la visita di Pucara, Raqchi e un’ultima fermata ad Andahuayllas, conosciuta come “la piccola Sistina”. Pranzo in ristorante locale. Arrivo in serata a Cuzco e sistemazione in hotel.

     

    8. Cuzco, Chinchero, Maras, Ollantaytambo, Aguas Calientes (70 km + treno)

    Partenza per Chinchero che la domenica ospita un mercato ancora autentico. Visita al sito archeologico e possibilità di assistere ad una dimostrazione sulla lavorazione della lana. Visita alle saline di Maras. Pranzo in ristorante. Si prosegue con la visita del sito di Ollantaytambo. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Aguas Calientes con il treno Expedition. Cena e pernottamento in hotel.

    9. Aguas Calientes, Machu Picchu, Cuzco (130 km)

    Partenza con bus navetta per visitare le rovine maestose di Machu Picchu ”la città perduta degli Inca”. Visita guidata della cittadella. Rientro in treno fino alla stazione di Poroy e trasferimento a Cuzco. Pernottamento in hotel.

    10. Cuzco

    Visita della cittá: Korikancha, il centro religioso piú sacro dell’epoca incaica e la Plaza de Armas dove si erge la grande Cattedrale; l’anfiteatro di Qenqo, Puka Pukara la fortezza rossa, Tambomachay, centro dedicato al culto dell’acqua. Ultima tappa a Sacsayhuaman, sito che ancora oggi è oggetto di studi archeologici. Cena in ristorante con spettacolo folcloristico e pernottamento.

    11. Cuzco, Lima > Aruba (in volo)

    Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Lima. Assistenza all’arrivo e trasferimento in centro città. Lima è la capitale del Perú e con una popolazione di circa 10 milioni di abitanti è la quinta città piú grande del Sud America. La città fu fondata il 18 gennaio del 1535 dal conquistador Francisco Pizarro sotto il nome di “Città dei Re” ed è il cuore commerciale, finanziario, culturale e politico del paese; qui si concentrano i 2/3 dell’industria nazionale e si trova l’aeroporto più grande del Perú. Il centro coloniale della cittá è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall’Unesco nel 1991; si visiteranno il Convento di San Francisco, dalla facciata in stile barocco – limeño e la Cattedrale che affaccia sulla Plaza de Armas ed ospita la tomba di Pizarro. Pranzo nel Caffè del Museo Larco Herrera. Visita al Museo Larco Herrera, fondato nel 1926 e situato dentro un elegante edificio del XVIII secolo, costruito sopra una piramide precolombiana del VII secolo. Il Museo ospita una grande collezione d’oro, argento e ceramica ed è uno dei pochi musei al mondo dove i visitatori possono percorrere il deposito ed apprezzare 45,000 oggetti archeologici debitamente classificati; un’esperienza davvero unica. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Aruba. Arrivo all’aeroporto di Aruba e trasferimento all’hotel prescelto. Sistemazione nelle camere e pernottamento.

    12-16 Aruba

    Giornate libere a disposizione per rilassarvi o fare escursioni. Trattamento come da hotel prescelto.

    17. Aruba > Italia

    Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il disbrigo delle formalità d’imbarco.

    18. Italia

    Arrivo in Italia e fine dei servizi.

    • Machu Picchu

      Machu Picchu

    • Spiaggia ad Aruba

      Spiaggia ad Aruba

  • Quando andare

    La stagione turistica in Perú va da giugno ad agosto e coincide con la stagione secca, il periodo migliore per visitare il paese per chi intende fare escursioni. I viaggiatori si recano negli altipiani tutto l’anno, anche se durante i mesi più piovosi (da gennaio ad aprile) si rischia di fare trekking in mezzo al fango. Molte delle fiestas più importanti cadono nei mesi piovosi e le celebrazioni proseguono indisturbate nonostante la forte pioggia. Sulla costa, i peruviani vanno in spiaggia durante il periodo soleggiato, che va da fine dicembre a fine marzo. Nelle foreste pluviali orientali, ovviamente piove molto. I mesi più umidi vanno da dicembre ad aprile, sebbene i visitatori non disdegnino anche questo periodo, dato che raramente piove per più di poche ore e resta ancora molto sole da godersi

    Documenti, visti e obblighi sanitari

    Ai cittadini italiani non è richiesto alcun visto per visitare il Perù fino a 183 giorni di permanenza; è sufficiente il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’ingresso. Dal 20 aprile 2013 è in vigore una Risoluzione del Ministero dell’Interno peruviano secondo cui, ai minori, anche turisti stranieri, che viaggino in compagnia di uno solo dei genitori o di persone non esercitanti la patria potestà, può essere richiesta, a discrezione del Funzionario del Dipartimento Immigrazione, all’uscita dal Paese una autorizzazione al viaggio da parte dei genitori non accompagnanti o del giudice tutelare. Tale autorizzazione dovrà essere redatta in lingua spagnola o essere corredata da traduzione autenticata. La firma sull’autorizzazione dovrà essere autenticata e, ove l’autentica non sia compiuta da un funzionario pubblico peruviano, dovrà essere corredata dall’Apostille.

    Tutti i passeggeri anche solo in transito nel territorio Statunitense devono seguire le normative degli Stati Uniti.

    IMPORTANTE (TRANSITI NEGLI STATI UNITI)

    Passaporto in corso di validità, ESTA o visto.

    Dal 1 aprile 2016 è possibile entrare negli Stati Uniti solo ed esclusivamente con il passaporto elettronico con microchip inserito nella copertina (unico tipo di passaporto rilasciato in Italia dal 26 ottobre 2006). I cittadini italiani che si recano negli Stati Uniti per turismo e non necessitano di visto, usufruiscono del Visa Waiver Program (viaggio senza visto). I passeggeri dovranno richiedere un’ autorizzazione elettronica al viaggio ESTA -Electronic System for Travel Authorization. Si deve compilare la richiesta on-line il prima possibile sul sito https://esta.cbp.dhs.gov, in quanto l’autorizzazione potrebbe essere negata. L’ESTA ha validità di 2 anni o fino alla scadenza del passaporto, ha un costo di 14 USD a persona, pagabile solo con carta di credito.

    I bambini e i neonati devono essere muniti di un proprio passaporto.

    I cittadini italiani che a partire dal 1 marzo 2011 sono stati per turismo o per lavoro in: IRAQ – IRAN – SUDAN – SIRIA – LIBIA – SOMALIA – YEMEN non possono usufruire del Visa Waiver Program, ma dovranno richiedere il visto d’ingresso al consolato USA di competenza. Decadono anche gli ESTA già emessi e ancora in corso di validità.
    CITTADINI DI NAZIONALITA’ NON ITALIANA

    Consigliamo di consultate il Consolato Americano del paese di residenza. L’Agenzia di Viaggio si farà carico di informare i passeggeri affinché provvedano all’ottenimento dell’ ESTA o se necessario del visto.

    Nessuna vaccinazione richiesta. Tuttavia si raccomanda la vaccinazione contro la febbre gialla per coloro che intendono recarsi nella selva amazzonica. Consigliamo di portare con se una piccola farmacia da viaggio (con disinfettanti intestinali e repellenti antizanzare)  e di stipulare un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro paese. A causa dell’altitudine è frequente il “soroche” o mal di montagna che di norma si contrasta affrontando gradualmente il passaggio ad altitudini elevate, bevendo molto, evitando alcolici e particolari sforzi fisici, consumando pasti leggeri. Generalmente, i sintomi scompaiono in pochi giorni.

    Fuso orario

    -6h rispetto all’Italia; -7h quando in Italia vige l’ora legale.

    Lingua

    Spagnolo. Nelle regioni dell’entroterra le popolazioni parlano il quechua; nelle regioni del sud (fra cui nel Dipartimento di Puno), si parla l’aymara.

    Valuta

    Nuevo Sol (PEN). La valuta più facile da cambiare è il dollaro statunitense, anche se l’euro è accettato sempre più spesso. Le altre si possono cambiare soltanto nelle città principali e pagando una commissione salata. Potete effettuare i cambi presso le banche, le casas de cambio e gli alberghi di categoria elevata. I tassi di cambio variano da posto a posto, ma non in modo significativo, a meno che non cambiate i vostri soldi presso un albergo che fa pagare una commissione elevata. La Visa è la carta di credito più comunemente accettata, ma ai pagamenti con le carte di credito si aggiunge una commissione dell’8%, a meno che non ve ne serviate per prelevare valuta peruviana in contanti presso una banca. I bancomat si trovano in quasi tutte le città del Perù, grandi e piccole, e sono collegati ai circuiti internazionali Cirrus (Maestro/MasterCard) e Plus (Visa), American Express e altre reti. Se avete un PIN di quattro caratteri, riuscirete ad usare le vostre carte di credito. Di solito sono aperti 24 ore su 24. Molti hotel di e negozi di lusso accettano le carte di credito, ma di solito applicano una commissione del 7% (o più alta). Le carte più accettate in Perù sono Visa e MasterCard, mentre American Express è accettata da alcuni esercizi commerciali e per gli anticipi di contante presso i bancomat.

    Feste e manifestazioni

    Le festività più importanti sono in genere quelle del calendario liturgico cattolico, che spesso vengono celebrate con grande sfarzo, specialmente nei villaggi indios degli altipiani, dove le ricorrenze cattoliche coincidono spesso con una tradizionale festa dell’agricoltura. Tra le feste principali vi sono il Carnevale (febbraio-marzo), particolarmente popolare sugli altipiani dove viene celebrato con numerosi combattimenti acquatici; l’Inti Raymi (24 giugno), la più importante delle feste inca, durante la quale si eseguono spettacolari danze e parate; l’anniversario dell’Indipendenza del Perú (28 luglio); il giorno dei Morti (2 novembre), in occasione del quale vengono portati cibo, bevande e fiori in omaggio sulle tombe di famiglia; e la Festa di Puno (5 novembre), durante la quale la gente indossa sgargianti costumi e vengono eseguite danze lungo le strade della cittadina.

    Mete principali

    Lima

    Lima, la capitale del Perú, vanta una popolazione gentile e ospitale, un’ampia scelta di ristoranti, un’animata vita notturna e un’ottima selezione di musei. Tra i luoghi di maggior interesse vi sono il Museo de Arte, che custodisce arredi coloniali e manufatti precolombiani oltre a 400 anni di arte peruviana, e il Museo Nacional de Antropología y Arqueología, noto per le eccellenti mostre sul Perú preistorico. Le chiese, come quella di San Francisco (famosa per le sue catacombe) e quella di Santo Domingo (risalente al 1540 circa) offrono un gradito rifugio dal baccano cittadino.

    I molti mercati della capitale, tra cui il Polvos Azules, traboccano di beni di consumo e prodotti artigianali. Lima possiede inoltre plazas, splendidi edifici coloniali e uno zoo. Nel sobborgo di Miraflores, invece, si trovano i migliori negozi, ristoranti e locali notturni della città.

     La costa meridionale

    La Carratera Panamericana abbraccia la costa e attraversa molte zone affascinanti a sud di Lima, tra cui Pisco, un piccolo porto di pesca che fa da base per i visitatori che desiderano vedere la flora e la fauna delle vicine Islas Ballestas e della Península de Paracas. L’area è di grande interesse storico e archeologico e la sua attrazione principale è costituita dai luoghi di sepoltura della civiltà di Paracas. Più a sud s’incontra la città di Nazca, rinomata per le sue pittoresche ed elaborate ceramiche e famosa in tutto il mondo per le cosiddette ‘linee di Nazca’ – estesissimi disegni geometrici, raffiguranti perlopiù animali e uccelli, che si ritiene siano stati realizzati tra il 900 e il 600 a.C. Le linee sono visibili soltanto dall’alto.

    Arequipa e Lago Titicaca

    Soprannominata la “città bianca”, Arequipa è circondata da spettacolari montagne, tra cui il vulcano El Misti. Una delle caratteristiche della città è rappresentata dai suoi tanti splendidi edifici costruiti con una pietra vulcanica di colore chiaro chiamata sillar. Nel Convento de Santa Catalina, forse il più mirabile edificio religioso coloniale del paese, vivevano fino a poco tempo fa quasi 450 suore. Molte delle belle case coloniali della città, come per esempio Casa Ricketts, ospitano oggi gallerie d’arte e musei. La città dispone di alberghi e ristoranti incantevoli. Il Colca Canyon, probabilmente il canyon più profondo del mondo, è una popolare meta di escursioni nei pressi di Arequipa. Il lago Titicaca si trova ad un’altezza di 3820 m ed è il lago navigabile più elevato della terra, nonché il più esteso del Sud America (oltre 170 km). Le sue acque azzurre sono davvero meravigliose e, data l’altitudine, l’aria è insolitamente tersa. Da Puno, il principale porto del lago, si possono intraprendere interessanti traversate in barca. La zona è nota anche per le sue danze tradizionali e per le enormi greggi di alpaca e lama.

    Cuzco

    Cuzco, la capitale archeologica delle Americhe e la più antica delle città ininterrottamente abitate del continente, è oggi un importante punto di collegamento della rete di trasporti del Sud America. Il suo passato di fulcro dell’impero inca è immediatamente visibile: la maggior parte delle strade cittadine sono fiancheggiate da mura di pietra costruite dagli Incas e affollate dei loro discendenti che parlano ancora quechua. La città possiede anche magnifici esempi di arte coloniale, come la cattedrale (iniziata nel 1559) e la Chiesa de La Merced. A est del centro cittadino si trovano le rovine del tempio di Coricancha, che un tempo era coperto d’oro (le murature in pietra sono tutto ciò che resta) e il Museo de Arqueológia, le cui sale sono colme di oggetti in metallo e oro, gioielli, ceramiche, tessuti e mummie. Nelle vicinanze vi sono altri quattro siti di rovine: Sacsayhuamán, Qenko, Puca Pucara e Tambo Machay. A ovest di Cuzco si estende Machu Picchu, il più famoso e il più spettacolare sito archeologico del continente. Nonostante l’inarrestabile flusso di turisti verso le rovine, questa ‘Città perduta degli Incas’ mantiene ancora un’aria di magnificenza e mistero ed è un luogo da non perdere per chiunque visiti il Perú.

    Isla Taquile

    L’Isla Taquile, a 24 km da Puno, è un’incantevole isola nel lago Titicaca. I suoi abitanti indossano i vistosi abiti tradizionali (che si trovano in vendita presso la cooperativa locale), parlano quechua e conservano forti legami di gruppo. Terrazze e piccole rovine anteriori al periodo inca costellano il paesaggio e ci sono molte interessanti passeggiate da fare nei dintorni. Sull’isola non ci sono alberghi, elettricità, strade e veicoli.

     

    Telefono

    Dall’Italia al Perù: comporre il prefisso internazionale 0051 più indicativo interurbano e il numero dell’abbonato. Dal Perù all’Italia: comporre il prefisso internazionale 0039 seguito dal numero dell’abbonato.

    Cucina

    La cucina peruviana è stata riconosciuta tra le migliori al mondo. I piatti variano da una regione all’altra. Non mancano mai riso, patate e legumi, peperoncino, che accompagnano portate di pesce o carne. Fra i piatti più caratteristici ricordiamo il ceviche (frutti di mare crudi marinati in succo di limone), l’escabeche, pesce o pollo marinato in salsa di cipolle, il chupe, sorta di zuppa di verdure con riso. Nell’altopiano si può gustare il cuy, porcellino d’india arrosto accompagnato da patate e da mais, entrambi presenti in centinaia di varietà. Le bevande più conosciute sono il Pisco Sour, aperitivo a base di liquore d’uva e limone, e la chicha, bevanda Inca a base di mais. Vi raccomandiamo di utilizzare solo acqua minerale acquistata in bottiglie sigillate.

    Trasporto

    E’ attiva una procedura relativa ai controlli di sicurezza per l’ingresso o il transito negli Stati Uniti riguardante l’imbarco dei dispositivi elettronici (in particolare dispositivi elettronici a batteria come telefoni cellulari, smartphone, tablet, PC, ecc.) destinati al bagaglio a mano. Potrebbe essere richiesto di verificare lo stato della batteria e il corretto funzionamento. Qualsiasi dispositivo che non potrà essere accesso verrà sequestrato ed il passeggero potrebbe essere soggetto a verifiche supplementari fino al negato imbarco sul volo. Raccomandiamo tutti i passeggeri di recarsi in aeroporto con largo anticipo. Per maggiori informazioni https://www.tsa.gov/

    FORMALITA’ VALUTARIE E DOGANALI

    Non esistono restrizioni valutarie all’ingresso nel Paese. La normativa peruviana prevede la necessità di un permesso speciale di questo Ministero delle Comunicazioni per l’importazione nel Paese di droni ed apparati radiocomandati. Si consiglia quindi di contattare le competenti Autorità per evitare il sequestro del materiale all’arrivo sul territorio peruviano.

    Corrente elettrica

    La corrente è generalmente a 220 volt. Le spine utilizzate sono in genere a due spinotti piatti o tondi. Si consiglia dotarsi di un adattatore universale.

    Altre informazioni utili

    ATTIVITA’

    Il trekking e l’alpinismo sono le attività più praticate sulle Ande durante la stagione secca, da maggio a settembre. La pista più famosa del continente è l’Inca Trail che si snoda per 33 km a ovest di Cuzco. L’escursione dura tre giorni e l’equipaggiamento si può noleggiare a Cuzco. Huaraz, a nord di Lima, è il centro di alpinismo e trekking del Perú ed è qui che svetta lo Huascarán (6768 m), la montagna più alta del paese. Equipaggiamento, conducenti e guide si trovano senza difficoltà. Il periodo migliore per le escursioni è quello compreso tra giugno e agosto. Le escursioni possono avere qualunque durata, da un giorno a più di una settimana; portatevi uno spray contro le zanzare. È possibile praticare rafting sul Río Urubamba, nei pressi di Cuzco, mentre sullo Yarinacocha si possono fare piacevoli gite in canoa. La Península de Paracas e le vicine Islas Ballestas vantano la riserva ornitologica e quella marina più famose della costa peruviana, inoltre, da gennaio a marzo, si possono fare fantastiche nuotate presso spiagge isolate.

     

     

    È consigliabile registrare il proprio viaggio nel sito www.dovesiamonelmondo.it (servizio del Ministero degli Affari Esteri), che consente agli italiani che si recano temporaneamente all’estero di segnalare – su base volontaria – i dati personali, al fine di permettere all’Unità di Crisi, nell’eventualità che si verifichino situazioni di grave emergenza, di pianificare con maggiore rapidità e precisione interventi di soccorso.

    L’acquisizione preventiva di informazioni aggiornate rispetto alla situazione sanitaria, sociopolitica, meteorologica, documenti necessari del o dei Paesi che si intendono visitare, rappresenta una fase fondamentale della preparazione responsabile di un viaggio oltre che uno degli obblighi del turista, ed è un’attività opportuna e necessaria per evitare di affrontare situazioni poco piacevoli. A questo proposito si segnalano alcuni siti di utilità ove reperire informazioni aggiornate:

    • www.viaggiaresicuri.it, sito per aggiornamenti sulle  informazioni generali della destinazione specifica;
    • www.salute.gov.it (o contattare la azienda sanitaria locale);
    • www.poliziadistato.it (o contattare la Questura di competenza locale) per informazioni sulle domande di richiesta passaporto;
    • www.nhc.noaa.gov, sito del National Hurricane Center degli Stati Uniti che contiene informazioni in tempo reale sul percorso e l’evoluzione/ involuzione di cicloni, uragani, depressioni tropicali nell’Area Statunitense e Caraibica.
    • https://www.who.int/ che contiene informazioni sanitarie nel mondo e sulle vaccinazioni

     

    ALBERGHI

    Tutti gli alberghi richiedono obbligatoriamente una carta di credito a garanzia, per eventuali extra.

I vantaggi


100 MOTIVI PER PRENOTARE PRIMA
Chi decide subito ha un vantaggio concreto: 100 euro di riduzione a camera prenotando un tour di gruppo almeno 45 giorni prima della data di partenza.

IL BELLO DI RIPARTIRE
Quando finisce una vacanza non si vede l’ora di farne un’altra. E allora chi riparte entro 12 mesi dall’ultimo viaggio ha 100 euro di riduzione a camera.

COCCOLATI FIN DALLA PARTENZA
Trattamento speciale per gli sposi: Valet parking, hostess dedicata, vantaggi dedicati, sconto di 100 euro a coppia senza dimenticare il carnet con 50 voucher del valore di 100 euro ciascuno da regalare a chi contribuisce al tuo viaggio. Valido anche per le nozze d’argento. Le partenze devono avvenire entro 6 mesi dalla data del matrimonio.

Le riduzioni non sono cumulabili e sono applicabili su pacchetti di viaggio inclusivi di volo e soggiorno o tour di almeno 7 notti.

Destinazione

Luogo

Perù

Prodotto

Prodotto

Tour di gruppo

Durata

Durata

18 giorni / 16 notti

Partenze

Partenze

Date fisse

Volo

Volo

Non incluso


Contattaci

Contattaci

Lunedì-Venerdì: 09.00-13.00; 14.00-18.30
Sabato: 09.00-13.00

+39 02 699 69 190
customercare@gastaldi.it

Viaggio su misura

Viaggio su misura

Progettiamo viaggi su misura garantendo qualità del servizio, attenzione ai dettagli e assistenza costante. Affidati al tuo cuore per immaginare la vacanza ideale, alla nostra esperienza per trasformarla in realtà.

Sempre con te

Sempre con te

Ci siamo. Sempre. Ovunque. Potrai contare sulla nostra assistenza costante, in lingua italiana, in ogni fase della tua vacanza. Risponderemo ad ogni tua esigenza con professionalità e disponibilità.

Ricevi nuove idee

Iscriviti gratuitamente alla newsletter: le nostre migliori proposte di viaggio e le novità dal mondo Gastaldi, in anteprima nella tua casella di posta elettronica

*Dichiaro di aver letto e accettato l'informativa sulla Privacy ai sensi dell'art. 6 e segg. e dell'art. 12 e segg. del GDPR 679/2016 sulla tutela dei dati personali.